Sostegno umanitario e benessere

Sempre in prima linea per dare una mano alle persone bisognose.

Siamo alla XVI edizione del torneo Memorial Luciano Novembrini di Chieti

L’Associazione ASD Brasilia Calcio Tavolo, affiliata alla F.I.S.C.T. nazionale, si occupa principalmente della diffusione e della promozione del gioco Calcio da Tavolo Subbuteo sul territorio regionale, anche in collaborazione con il CONI provinciale di Chieti e Pescara, pubblicizzando e promuovendo gli eventi, organizzando manifestazioni locali, regionali e nazionali in collaborazione con enti locali, organizzando scuole di Subbuteo per i più piccoli, collaborando con testate giornalistiche e reti televisive locali e prendendo parte a tornei federali a carattere nazionale. Oltre a questo nelle sue sedi di Chieti e Pescara, organizza il martedì e venerdì allenamenti per gli adulti aperti a tutti. L’attività sportiva è autofinanziata dai soci stessi che hanno provveduto in questi ultimi due anni a dotare l’associazione di 24 campi da gioco attrezzati, anche con l’aiuto di erogazioni liberali da parte di imprese locali. Fin’ora, dopo tre anni di attività, l’ASD Brasilia è riuscita in primis a “risvegliare” alcuni giocatori di Chieti e Pescara e ad unirli in sinergia in due stagione entusiasmanti che hanno visto la squadra vicina al successo in Serie D durante la prima stagione 2008/2009, e raggiungere le Serie C al secondo tentativo nella stagione 2009/2010, annata che ha consacrato Fabrizio Fedele campione d’Italia per la categoria Cadetti 2009 e finalista alla recente Coppa Italia FISCT 2009, oltre ad importanti successi dello stesso in questi primi tre mesi della stagione 2010/2011. Importanti anche gli innesti di due giovani, un Under 12 Jessie Monticelli e un Under 15 Eddy Monticelli (per ora tra i primi otto nella classifica nazionale italiana di categoria) che verranno presentati ai prossimi campionati italiani di categoria a maggio 2011. Da segnalare anche che nella classifica italiana figurano tra i primi 24 ben 3 elementi:

Di Vincenzo Andrea (1° classificato categoria Open); Fedele Fabrizio (11° classificato categoria Open); Santanicchia Cesare (4° classificato categoria Veteran). L’obiettivo principale per questa stagione rimane la promozione in Serie B nel prossimo campionato a squadre di aprile 2011. La linea guida della ASD, potremmo identificarla con lo slogan, “Subbuteo: sport, sostegno umanitario e benessere”. L’esplosione del fenomeno wellness è anche la conseguenza di una civiltà sempre più edonistica, che ricerca nell’attività sportiva il miglioramento del proprio aspetto fisico. “Sport come ambiente sociale sicuro”, “Sport come ricerca continua di superamento di se, rischio, rottura dei limiti”, “Sport di squadra come fattori di benessere e di socializzazione”, “Sport come luogo di opportunità e regole per tutti”, “Sport come volano di bellezza, giovinezza, sessualità”, “Sport come recupero della dimensione naturale e saldatura con quella istintuale”. “Sport come mondo a sé parallelo dalla vita comune”. Un po tutti, pertanto, identificano nello sport e nell’attività fisica il miglior viatico verso il beautyness e il ritorno ad una dimensione più naturale. Ci sono dei meccanismi di “autodifesa” naturali e spontanei, che l’organismo mette in atto per far fronte ai molteplici attacchi di stress che viviamo. A livello fisiologico esse comportano il rilascio di una sostanza ormonale: l’Adrenalina. L’Adrenalina serve a scaricare il surplus energetico accumulato, ma il problema è che oggigiorno ciò non può avvenire sempre. Infatti le nostre “lotte” si svolgono più a livello mentale che fisico, ma ciò comporta lo stesso una tensione muscolare, che se non adeguatamente scaricata, permane nel nostro organismo e i nostri organi vanno incontro ad un lento e progressivo logoramento, procurando danni alla salute. “Mens sana in corpore sano”, dicevano già i nostri antenati! Oggi diremmo “cura del corpo e benessere: binomio e passaggio obbligato verso una migliore qualità della vita!”. Ma cercando di aiutare i più bisognosi che magari non potranno correre su di un campo di calcio, ma potrebbero far correre una miniatura su di un tavolo di gioco, calciando in punta di dito e spingendo al palla in rete. Ma non solo, principi e valori come solidarietà, beneficenza, assistenza e uguaglianza sono praticamente scomparsi nella quotidianità di ognuno di noi ma sono i fondamenti di questa nostra realtà ricreativo-sportiva, che l’anno scorso ad esempio è culminata con il XIII° Memorial Luciano Novembrini , torneo giocato a Chieti presso la palestra della Scuola Sant’Andrea. Ecco che cosa intendiamo per “Subbuteo: sport, sostegno umanitario e benessere” ed è in questo ambito che si posiziona il nostro gioco-sport, il Calcio da Tavolo-Subbuteo che non fa altro che creare interrelazioni nazionali ed internazionali e riesce ancora ad emozionarci come parecchi anni fa, quando davanti al negozio di giocattoli, scrutavamo dalla vetrina lo scaffale con tutte le squadre, sognando una partita d’altri tempi assieme ai nostri amici in garage. La ASD, si sta adoperando per instituire un’altra scuola di Subbuteo a Pescara presso un’oratorio e una proposta è stata inviata a Pescara alla Direzione Didattica 3 Circolo Pescara Scuola Elementare e alla Scuola Media Statale Unificata Rossetti-Mazzini attraverso il Progetto “Il calcio da tavolo nella Scuola” e ci si sta muovendo per essere conosciuta anche da realtà sportive locali come la Delfino Pescara e la ASD Chieti Calcio, per organizzare in sinergia con loro partite dimostrativo-ricreative per gli appassionati. Vorremmo in tal senso creare delle manifestazioni ad hoc negli ospedali e negli oratori per far conoscere il nostro gioco-sport e per dilettare anche i bambini meno fortunati di noi. Il nostro è anche un gioco di svago e che ci fa ancora sognare. A parte l’attività agonistica, quest’anno grande seguito ha avuto il 1° trofeo Majella a Manoppello (il 7/11 al Palastaccioli) e la giornata promozionale del 28/12 che ci ha visto protagonisti sempre a Manoppello al Parco Arabona con “Primi calci in punta di ... dito” per i più piccoli. Il progetto “In punta di… dito tra i Comuni della Provincia di Pescara” ci vedrà poi a Lettomanoppello al Palazzetto dello Sport il 12/02/2011, ma anche in quasi tutti i comuni della provincia. Come da programma federale, in Abruzzo si disputerà il 2°Trofeo Ford del 31 aprile e il 1 maggio 2011 che avrà di certo un numero di partecipanti alto (100-200 partecipanti da tutta Italia) e daremo loro il giusto spazio e la degna accoglienza iniziando dalla splendida struttura del PalaElettra che abbiamo a disposizione nel nostro Comune. Successivamente in data 16 e 17 luglio 2011, si organizzerà a Chieti al Palatricalle un Torneo Open nazionale il Trofeo Aqae Sport Wellness. Le manifestazioni rientrano nel nostro programma “Subbuteo: sport, sostegno umanitario e benessere”, a scopo umanitario e cercheremo di tendere la nostra mano verso la UILDM e le altre associazioni locali, che stiamo contattando. Da parte della ASD Brasilia ci sono volontà, buoni propositi e tanto entusiasmo, speriamo e confidiamo nella vostra benevolenza per far crescere, conoscere e sviluppare la diffusione di più questo sano gioco-sport per tutti, nella nostra regione Abruzzo.

 

 

Il Presidente Fabrizio Fedele

Associazione Sportiva Dilettantistica BRASILIA CALCIO TAVOLO SUBBUTEO

 

Via Salvatore Cutelli

presso Centro Sociale A. Gasbarri

CHIETI (CH)

 

Blog: www.subbuteobrasilia.blogspot.com

e-mail pungolonews@yahoo.it - brasiliachieti@gmail.com

Codice fiscale 93040520699

Nr Registro CONI delle Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche 139507